Cancellazione del volo. Diritti e responsabilità


cancelllazione-volo

La cancellazione di un volo provoca sempre delle sgradevoli conseguenze in un viaggio. Per questo motivo è molto importante conoscere i vostri diritti come passeggeri, le responsabilità della compagnia aerea e quello che si può fare per minimizzare gli inconvenienti di questa sgradevole situazione.

In caso di cancellazione all’ultimo momento o overbooking, Totaltravel, la migliore assicurazione di viaggio, assicura la possibilità di prendere un mezzo di trasporto alternativo se la causa fosse estranea all’organizzatore del viaggio, oltre che ad offrire ulteriori importanti coperture come il cambio di hotel e la perdita dei servizi contrattati.

Diritti del Passeggero

Il Regolamento dell’Unione Europea (CE) N. 261/2004, raccoglie tutti i diritti del viaggiatore in caso di cancellazione di un volo e di overbookingQuando la compagnia aerea cancella un volo, è obbligata a fornire informazioni esaustive sui passi da seguire per essere ricompensati.  I passeggeri hanno diritto ad una compensazione economica per la cancellazione di un volo, ad eccezzione se:

  • La cancellazione è dovuta a circostanze eccezionali.**
  • Quando viene comunicata con due settimane di anticipo o una, se viene offerto un nuovo volo che arrivi a destinazione con meno di quattro ore di ritardo rispetto al volo iniziale.
  • Se viene comunicata con meno di sette giorni, ma il nuovo volo arriva a destinazione con meno di due ore di ritardo rispetto all’ora iniziale.

La compensazione può essere in contanti, assegni, bonifici bancari o buoni viaggio della propria compagnia aerea. La quantità dipenderà dalla distanza del volo e se viene offerto un mezzo di trasporto alternativo con un ritardo inferiore alle tre ore. In questo caso la compensazione si riduce. Come abbiamo visto, cambia a seconda della distanza del tragitto e della destinazione:

  • Tratte fino a 1.500 km: una compensazione fino a 250 €.
  • Tratte tra 1.500 km e 3500 km: una compensazione di 400 €.
  • Voli intracomunitari superiori a 1.500 km: una compensazione di 400 €.
  • Voli di più di 3.500 km: una compensazione di 600 €.
  • Quando un volo viene cancellato, il cliente ha diritto al rimborso del costo integrale del biglietto o ad utilizzare un mezzo di trasporto alternativo. In questo caso la compensazione deve essere fatta entro sette giorni. Se, a causa dell’attesa di sette giorni, il viaggio non può essere fatto, dovrà essere rimborsato il resto del viaggio e il biglietto di ritorno. Il mezzo di trasporto alternativo deve arrivare fino alla destinazione finale il più velocemente possibile. Per questo motivo, normalmente si effettua il trasferimento su un altro volo, anche se non è della stessa compagnia aerea.
  • In più, la compagnia ha il dovere di prestare assistenza ai passeggeri, offrendo pasti e bevande durante l’attesa del mezzo di trasporto. Inoltre, deve facilitare due chiamate gratuite e un hotel gratis in caso di necessità.

** Cosa si intende per circostanze eccezionali?

Secondo il Regolamento (CE) 261/2004 per circostanze eccezionali si intendono: i casi di instabilità politica, condizioni meteorologiche incompatibili con l’effettuazione del volo, rischi per la sicurezza, mancata sicurezza del volo e scioperi che si ripercuotono sull’attività delle compagnie aeree.

Si considerano, inoltre, circostanze eccezionali quando l’impatto di una decisione di gestione del traffico aereo (in relazione ad un particolare aeromobile in una data particolare) danno luogo ad un lungo ritardo, un ritardo di un giorno all’altro o la cancellazione di uno o più voli, anche se il vettore aereo ha fatto di tutto per evitare tali ritardi e cancellazioni.

La responsabilità delle compagnie aeree e delle agenzie di viaggio

Bisogna ricordare che il regolamento (CE) 261/2004 è obbligatorio per le compagnie aeree che operano da aeroporti europei. Le altre compagnie, come quelle americane, seguono delle normative diverse, per questo motivo si consiglia di consultare la politica specifica di ogni compagnia, che informa della responsabilità verso i passeggeri in caso di cancellazione di un volo.

Se avete acquistato il biglietto tramite un’agenzia di viaggio, questa non è ritenuta responsabile per eventuali violazioni di servizi delle compagnie aeree. Tuttavia, se si tratta di un pacchetto con diversi servizi, è possibile che abbia la stessa responsabilità delll’organizzatore del viaggio. È quindi molto importante conoscere il grado di coinvolgimento dell’agente nel contratto prima di potenziali reclami.

Se a causa di una cancellazione, si perde la connessione con un altro volo prenotato nel pacchetto turistico, l’agente di viaggio deve sostenere il costo delle spese del nuovo volo per arrivare a destinazione, così come le spese di manutenzione.

Reclamo in caso di cancellazione del volo

Se la compagnia area non adempie ai suoi obblighi, il passeggero può presentare un reclamo, prima alla compagnia aerea e dopo all’Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea (EASA).

Per reclamare è necessario compilare un modulo della compagnia aerea. La domanda deve essere accompagnata da una prova che giustifichi ciò che è successo, come il biglietto, il codice di prenotazione o il localizzatore del volo, così come gli scontrini e le ricevute generati durante l’attesa, come l’hotel, le chiamate telefoniche, ecc.

Via | InterMundial Assicurazioni Viaggio

Previous Escursione nelle bellissime Terre del Barolo
Next Stupite con le ricette originali di Halloween

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *